(Adnkronos) – Roma, 16 aprile 2024. Carlo De Paolo è un architetto poliedrico, capace di destreggiarsi in varie attività: "Mi definisco un collezionista di esperienze – afferma. Lavoro come libero professionista, ma anche fondatore di una società di progettazione, con sede a Roma, che opera principalmente nel pubblico. Infine, presto la mia attività in Nigeria per la realizzazione di importanti infrastrutture, in particolare ospedali e università, attraverso la Next pj Ltd. Una gamma, quella in cui presto la mia professionalità, che mi dà grandi soddisfazioni". Uno sguardo, quello di De Paolo, che si rivolge soprattutto all'estero: "Il mercato in Italia -spiega- è saturo e segnato, molto spesso, da vincoli stringenti. All'estero è, anche per motivi storico-culturali, diverso. Si lavora con meno lacci e lacciuoli e questo, di fatto, libera la creatività. Aspetto questo fondamentale perché la libertà creativa consapevole consente di svolgere a pieno il compito di un architetto, che è anche di carattere sociale. Deve pensare, in fase di progettazione, che l'opera da realizzare o da ripristinare deve necessariamente calarsi nella comunità dove essa insiste, modificando abitudini e qualità della vita delle persone. Questo è elemento, dico io, indispensabile. L’Architettura a servizio della comunità e delle persone". Ogni architetto ha una propria impronta che caratterizza il suo lavoro. Una regola a cui non sfugge nemmeno De Paolo: "Credo -afferma- che l'aspetto percettivo sia parte integrante della mia attività. Oltre alla tecnica che resta la base di ogni progettazione, ritengo che la bellezza sia nei dettagli e ricerco sempre soluzioni fuori dagli schemi, ma estremamente realizzabili. Nel senso che, attraverso lo studio del progetto, si possono trovare soluzioni semplici ma che sappiano offrire un'emozione, che siano, appunto, percepite da chi le guarda, avendo anche una migliore gestione dei costi. La complessità di un progetto è nella ricerca dell’equilibrio nella semplicità, senza mai cadere nella banalità e nell’anonimo percettivo. Un aspetto questo che mi rende fiero perché penso che la mano di un architetto debba essere quanto più possibile percepibile". E le attività di De Paolo lo sono, come dimostra il Premio internazionale vinto per la migliore ristrutturazione nel campo degli alberghi di lusso: "Il Luxury Lifestyle Awards ha rappresentato una grande soddisfazione che arriva -conclude- a coronamento di anni di lavoro condotto sempre con passione. Ricerco sempre il bello ma, nello stesso tempo, la funzionalità delle progettazioni di cui, a vario titolo, sono incaricato. Non basta insomma fare una cosa piacevole alla vista, serve anche che sia utile alle esigenze cui è destinata. Ecco, ritengo che questa sia la regola numero uno per chi fa il mio mestiere". Per informazioni:  Arch. Carlo De Paolo Tel. 06/95020117 – 0833/030231 – 327/6686720 
carlodepaolo@madeinstudio.it
 
carlo.depaolo@archiworldpec.it
 —immediapresswebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *