(Adnkronos) – "Finché ce lo chiederanno, io e Giorgia non ci sposeremo. Lo faremo quando ci andrà. Oppure ci siamo già sposati e non l’abbiamo detto a nessuno. Questo anello un po' vistoso che porto all'anulare? Mi piace così. Ho il cuore gitano io". Così Andrea Giambruno, compagno della presidente del Consiglio Giorgia Meloni, in un'intervista esclusiva al settimanale Chi, nel numero nelle edicole da domani.  Il conduttore di 'Diario del giorno', striscia quotidiana su Rete4, traccia un bilancio del suo primo anno da 'first gentleman' e si toglie parecchi sassolini dalle scarpe. Anche intervenendo sulle critiche che in questo anno gli sono state mosse: "Più mi criticano e più resto qui a fare il mio lavoro. Faccio il giornalista, so fare solo questo. E non ricevo consigli né ordini da nessuno. Se poi alcuni colleghi in malafede pensano che io prenda ordini da Giorgia, sono fatti loro. Sono libero e la mia compagna non si sognerebbe mai di intromettersi in quello che faccio. Anzi, ho trovato sgradevole che le chiedessero di commentare le mie parole in una conferenza stampa a Palazzo Chigi. Ha altro da fare. Solo pensare che se vado in onda sui migranti io mi consulti prima con lei… Via, è in malafede chi dice queste cose". Quanto al look, "è vietato avere i denti bianchi e i capelli folti? – chiede – Ho 42 anni e non li perdo. Devo nascondermi? Anzi, me li faccio crescere appositamente. C’è un’invidia in giro ragazzi… Incredibile. Il mio ciuffo aumenterà con gli ascolti!". —politicawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *