(Adnkronos) – “Penso che gli operatori della salute mentale abbiano il dovere oltre che di curare i propri utenti anche di occuparsi delle proprie comunità, intercettando le agenzie educative e i soggetti informali che nel territorio vivono accanto ai giovani”.Lo ha detto Giuseppe Carrà, professore di Psichiatria dell’università degli studi di Milano–Bicocca, a margine dell’evento 'Socialized Minds, la salute mentale giovanile nell’era dei social’, organizzato da Janssen di Johnson & Johnson e dall’università Milano-Bicocca e con il patrocinio del Comune di Milano, in occasione della giornata mondiale della salute mentale 2023.

 "https://www.ultimora.eu/wp-content/uploads/2023/10/PILLOLA-CARRA.mp4"—altrowebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *