(Adnkronos) – Un altro terremoto di magnitudo 4.9 ha colpito oggi l'Afghanistan occidentale dopo la forte scossa di sabato con un bilancio che, secondo Kabul, parla di 2.053 morti e oltre 1.200 feriti. "E' stato abbastanza forte – ha detto un medico nell'area all'agenzia Dpa parlando della scossa di stamani – Le persone si sono rifugiate nei parchi, negli spazi aperti, nei giardini". Il sisma di sabato di magnitudo 6.3 ha raso al suolo almeno 13 villaggi nel distretto di Zindah Jan nella provincia di Herat. Nell'area, in un Paese da due anni di nuovo in mano ai Talebani, si cercano ancora corpi tra le macerie. In molte province vengono raccolte donazioni per le vittime. Turchia, Iran e Pakistan hanno promesso di fornire aiuti umanitari urgenti. A differenza dei dati comunicati da Kabul, secondo l'Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari (Ocha) il forte sisma ha fatto 1.023 morti e 1.663 feriti, con oltre 11mila persone colpite dalla tragedia. —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *