(Adnkronos) – Il nuovo servizio di assistenza BMW Proactive Care si basa sulla tecnologia dati e intelligenza artificiale.  Rappresenta un nuovo strumento che consente una più facile identificazione del veicolo, anticipando così autonomamente eventuali necessità di assistenza, normali e imminenti.  Da diversi anni i veicoli BMW inviano i dati all’assistenza, il Centro Service BMW dopo il consento del cliente, interagisce con la vettura, prendendo informazioni su suo stato di salute, le informazioni vengono messe a disposizione della rete di assistenza in modo da gestire eventuali riparazioni proattivamente. Via rete, in formato digitale è possibile inviare messaggi su eventuali anomalie del veicolo e su esigenze di assistenza, le proposte di soluzioni sono personalizzate, a seconda della necessità il cliente viene avvisato mediante un messaggio via app My BMW, una notifica a bordo dell’auto, via mail o via telefono con il Centro Service preferito.  Migliorare l’assistenza del cliente nel lungo periodo, dai consigli come ad esempio installare un aggiornamento software da remoto al supporto flessibile per garantire la mobilità, la prenotazione di servizi di assistenza e manutenzione avviene via online, così come anche i pagamenti.  Il Proactive Care è disponibile in tutto il mondo per tutti i modelli BMW con BMW Operating System 7 o successivo, per aderire basta aver un contratto BMW ConnectedDrive attivo e registrare il proprio veicolo nel portale My BMW con il proprio BMW ID e memorizzare i dati del proprio contatto.  —motoriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *